Questa strada in Scozia è forse la migliore destinazione al mondo in questo momento da percorrere con un veicolo elettrico?

Le infrastrutture di ricarica stanno crescendo a un ritmo incredibile. Solo nell'ultimo anno, il Regno Unito ha installato un numero record di 16.000 colonnine di ricarica e gli Stati Uniti hanno raggiunto un totale di ben 165.000 porte di ricarica pubbliche. Quindi, allontanarsi per esplorare anche zone più sperdute con un EV non è più un grande problema. Per questo stiamo organizzando una nuova serie di itinerari da non perdere, a cominciare dalla famosa North Coast 500. Non c'è niente di più remoto della costa occidentale della Scozia, ma la ricompensa in termini di paesaggi e panorami ne vale la pena. E ora, con l'infrastruttura di ricarica adeguata, ti sveliamo perché le Highlands scozzesi sono una tappa obbligata per tutti gli appassionati di veicoli elettrici.

Cos'è e perché non dovrei perdermi questa tappa?

Le Highlands sono la quintessenza della Scozia: paesaggi sconfinati di cime scoscese che precipitano in misteriosi loch e pacifiche vallate. Il loch più famoso è, ovviamente, Loch Ness, in cui secondo la leggenda vive il simpatico mostro Nessie (come lo chiamano i locali), ma Loch Ness è solo uno dei quasi 30.000 loch d'acqua dolce che ricoprono la Scozia.

Con una superficie di circa 26.000 chilometri quadrati nella parte settentrionale della Scozia, le Highlands sono il luogo ideale in cui praticare canoa, kayak, pesca ed escursioni. Questa regione è una delle aree meno popolate d'Europa, con solo otto persone per chilometro quadrato, quindi se vai in bassa stagione, probabilmente potrai dedicarti ai tuoi hobby in solitudine. (Per avere un'idea di quanto sia scarsamente popolata questa zona, basta pensare che a Londra la densità è di 5.600 persone per chilometro quadrato).

Tuttavia, è proprio l'aspetto così remoto e aspro che conferisce fascino a questa zona. La sua bellezza vergine e grezza è praticamente intatta, al di là di qualche casetta in pietra bianca che spunta sul fianco di una collina, e in questa assenza di umanità, vi sono altre creature che prosperano. Le pecore vagano tranquille per le montagne, mentre le iconiche mucche delle Highlands brulicano nelle pianure, le lontre nuotano nei laghi e i maestosi cervi si aggirano per le foreste.

Inoltre, nelle Highlands, la ricezione dei telefoni cellulari è, nel migliore dei casi, poco affidabile. In altre parole, è la destinazione perfetta per chi ha bisogno di una bella digital detox

Rugged mountains of west Scotland.
Highland cattle.
Destinazioni da non perdere lungo il percorso

La North Coast 500 (NC500) è un percorso di circa 800 chilometri (500 miglia) che attraversa il magnifico scenario della Scozia occidentale. Considerato da Conde Nast Traveller come uno dei migliori tratti stradali al mondo, l'NC500 ti permetterà di esplorare i luoghi più mozzafiato, come il passo di Applecross, il Kylesku Bridge e Shieldaig, oltre a una miriade di spiagge e baie pittoresche.

La parte più famosa della NC500 è probabilmente il passo che porta ad Applecross. Famoso per i suoi panorami spettacolari, le ripide pendenze e i tornanti, questo tratto di strada impegnativo ma bellissimo è assolutamente da percorrere. Una volta raggiunta la cima, sarai ricompensato con una vista spettacolare su Wester Ross (non il continente fittizio di Game of Thrones) e, nelle giornate più limpide, puoi persino scorgere in lontananza l'Isola di Skye.

Il Kylesku Bridge è un altro highlight della NC500. Arrivando nel piccolo borgo di pescatori di Kylesku, questo ponte dalla curva particolare crea una transizione perfetta tra la terraferma e il lago (loch in gaelico scozzese). Attraversandolo, il paesaggio si apre su una vista straordinaria del Loch a' Chàirn Bhàin.

L'Eilean Donan Castle è uno dei castelli più belli da fotografare di tutto il Paese, protagonista di film come il classico di James Bond "Il mondo non basta" e "Highlander". Questo iconico edificio del XIII secolo è situato su un'isola separata, affacciata sull'Isola di Skye, dove si possono scorgere regolarmente delfini, focene e lontre.

01/07

The upgraded Polestar 2 on Scottish roads.
Guidare un veicolo elettrico nella Scozia occidentale

Un tempo appannaggio degli amanti della benzina, questo classico viaggio su strada ora attira i conducenti di veicoli elettrici di tutto il Paese grazie all'infrastruttura di ricarica in continua espansione in Scozia (i dati attuali di ChargePlace Scotland mostrano che ci sono 2.286 punti di ricarica in tutto il Paese, numero in continua crescita). I visitatori scopriranno che le coste e le isole delle Highlands sono ora ben attrezzate con stazioni di ricarica e non sorprende che un recente sondaggio abbia definito la NC500 "il miglior viaggio su strada del Regno Unito da percorrere con i veicoli elettrici".

Per un'esperienza ottimale, assicurati di avere una scheda ChargePlace Scotland per poter ricaricare l'auto senza problemi (ricorda che la ricezione dei cellulari può essere scarsa in alcuni punti). Lungo le coste c'è un mix di colonnine rapide e da 7,3 kW, tutte alimentate con energia rinnovabile. Nei periodi di punta dell'anno, i caricatori rapidi potrebbero avere tempi di attesa leggermente più lunghi.

Strade e sicurezza

Bisogna notare che nelle Highlands, e lungo il percorso della NC500, si trovano soprattutto strade di campagna, alcune delle quali a carreggiata unica. Quando si percorrono queste strade, bisogna prestare particolare attenzione. Fai attenzione alle curve strette, agli avvallamenti, alle cime cieche e ad altri potenziali pericoli.

In molti punti, le strade non sono provviste di guard rail. Ciò significa che condividerai lo spazio con tutti gli animali selvatici della zona. Gli automobilisti devono prestare attenzione a mucche, pecore, capre e cervi che si aggirano lungo le strade o le attraversano. 

E ricorda che, nonostante il suo nome, la NC500 non è una pista da corsa. Il bestiame delle Highlands domina questo paradiso della fauna selvatica.

Polestar 2 in front of Elaine Donan castle.
Scottish road sign.
Quando visitare e chi incontrerai

In tutta onestà, non sapremmo dirti qual è il momento migliore per visitarla. Ognin stagione ha il suo fascino. Possiamo dirti però che non importa se c'è il sole, la neve o la pioggia, perché il paesaggio delle Highlands scozzesi è sempre splendido. Parti, senza pensare troppo al meteo o al periodo dell'anno. Se vai a dicembre, come abbiamo fatto noi, potresti sperimentare tutte e quattro le stagioni in un solo giorno (con un po' di fortuna).

Un altro aspetto piacevole che abbiamo riscontrato durante la nostra breve visita è il calore e l'ospitalità degli abitanti delle Highlands che, immancabilmente, ti diranno che vivono nel posto più bello del mondo.

Anche se gli abitanti delle Highlands possono essere di parte, questo non significa che non sia vero. C'è solo un modo per scoprirlo: visitare la regione di persona.

Argomenti correlati

Tanja Sotka approaching her Polestar 2.

Beyond the Road: Tanja Sotka

Benvenuto/a al terzo episodio di "Beyond the Road", una serie di contenuti in cui mettiamo in evidenza le storie dei proprietari di auto Polestar di tutto il mondo. In questo episodio abbiamo incontrato l'agente immobiliare Tanja Sotka nei paesaggi remoti e sereni della Lapponia finlandese, dove trova conforto e dove ama vivere.