Sostenibilità

Essere trasparenti sulla sostenibilità

È allettante pensare che possiamo raggiungere un futuro sostenibile e a zero emissioni semplicemente facendo guidare a tutti auto elettriche, ma la realtà è molto più complicata. Per questo motivo, Polestar è alla testa di un movimento a favore della trasparenza nell'intero settore automobilistico. Promuovere la tracciabilità della catena di approvvigionamento è essenziale per evitare violazioni dei diritti umani e danni ambientali derivati dall'estrazione dei minerali. Lo stesso vale quando si tratta di comunicare apertamente l'impatto ambientale reale dell'intero ciclo di vita delle auto elettriche, dalla produzione alla fine del ciclo di vita.

È allettante pensare che possiamo raggiungere un futuro sostenibile e a zero emissioni semplicemente facendo guidare a tutti auto elettriche, ma la realtà è molto più complicata. Per questo motivo, Polestar è alla testa di un movimento a favore della trasparenza nell'intero settore automobilistico. Promuovere la tracciabilità della catena di approvvigionamento è essenziale per evitare violazioni dei diritti umani e danni ambientali derivati dall'estrazione dei minerali. Lo stesso vale quando si tratta di comunicare apertamente l'impatto ambientale reale dell'intero ciclo di vita delle auto elettriche, dalla produzione alla fine del ciclo di vita.

Semplificare la comprensione dell'impronta di carbonio

Ovviamente, le auto elettriche non generano emissioni dal tubo di scappamento, ma il livello di emissioni generate durante il processo di produzione non era chiaro. La mancanza di trasparenza dell'intero settore rende difficile comprendere l'impatto ambientale totale delle auto elettriche e praticamente impossibile confrontare le auto di diversi fabbricanti. Polestar dà l'esempio, svelando l'impronta di carbonio durante il ciclo di vita di tutti i nuovi modelli, a cominciare dalla Polestar 2, e l'intera metodologia alla base. Speriamo che, in questo modo, le persone possano comprendere davvero l'impatto delle auto elettriche, prendere decisioni d'acquisto consapevoli e scegliere fonti di energia rinnovabili.

I numeri dell'impronta di carbonio della Polestar 2

I numeri indicati di seguito confrontano l'improntaCO2e durante il ciclo di vita della Polestar 2 alla Volvo XC40, auto a combustibile tradizionale. Da qui emerge che la Polestar 2 ha un minore impatto climatico nel corso della vita rispetto alla XC40, ma anche che "passare al verde" non è così semplice come acquistare un'auto elettrica. I numeri sono estratti dalla Valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA) della Polestar 2 che abbiamo eseguito noi stessi. La LCA include emissioni derivanti dalla produzione, fabbricazione e logistica dei materiali, dalla fase di utilizzo dell'auto e dalla fine del ciclo di vita.

Leggi il report completo

Questi numeri rappresentano solamente una selezione estratta appositamente. Per i dettagli completi di tutti gli aspetti analizzati e della metodologia utilizzata per valutare i risultati, scarica la LCA completa della Polestar 2.

Scarica la LCA completa della Polestar 2

Dichiarare la sostenibilità di un prodotto

La trasparenza è essenziale per una maggiore sostenibilità. Solo quando le aziende sono oneste in merito alle risorse necessarie per fabbricare un prodotto e al suo impatto, i consumatori possono compiere scelte informate. Pertanto, abbiamo avviato l'etichettatura della sostenibilità: una dichiarazione di sostenibilità indicante i materiali tracciati e le tonnellate di CO2e «dalla culla all'uscita dallo stabilimento» delle auto Polestar, a cui in futuro si aggiungerà la percentuale di materiali riciclati/rinnovabili. Questo per mostrare con chiarezza la tracciabilità e l'impatto climatico dei prodotti, a cui seguirà la circolarità.

Siamo tutti coinvolti

Desideriamo che l'intero settore automobilistico utilizzi lo stesso metodo per valutare e creare report sull'impronta di carbonio delle proprie auto. In tal modo, i consumatori potranno finalmente prendere decisioni veramente informate. Per questo motivo, oltre a pubblicare la Valutazione del ciclo di vita della Polestar 2, forniamo dettagli approfonditi sulla metodologia che abbiamo utilizzato. Una maggiore trasparenza, a livello dell'intero settore, è nell'interesse di tutti: consumatori, fabbricanti e, ultimo ma non per importanza, l'ambiente.

La tracciabilità come strumento per la trasparenza

Ci impegniamo affinché i minerali e i materiali che usiamo nelle nostre batterie siano estratti in maniera responsabile, nel pieno rispetto dei diritti umani e inquinando il meno possibile. Grazie alla collaborazione con il fornitore di blockchain Circulor, siamo in grado di tracciare il cobalto lungo tutta la nostra filiera. Abbiamo in programma anche la possibilità di aggiungere altre materie prime, come nickel, mica, manganese, grafite e litio.

Questo significa che sia le fonti di questi materiali sia i metodi usati per estrarli, lavorarli e trasportarli possono essere meglio regolamentati. Grazie a questo innovativo approccio alla tracciabilità, possiamo essere sicuri che i materiali usati nella produzione delle batterie provengano da miniere e/o strutture di riciclo che rispettano i nostri standard. Attraverso le dichiarazioni di sostenibilità dei prodotti di Polestar, è possibile seguire l'impronta di carbonio e i materiali di rischio tracciati delle nostre auto.

Torna alla pagina In primo piano

Innovazione sostenibile

Innovazione sostenibile

La nostra posizione sull'etica

Scopri di più
Polestar © 2021 Tutti i diritti riservati
Cambia località: