Ricarica ecologica: nuove tecnologie

La rivoluzione dei veicoli elettrici si sta diffondendo rapidamente, quanto la sua necessità di energia. Ma gran parte dell'energia della rete elettrica oggi non è pulita. Per ridurre le emissioni di carbonio nel settore energetico e rendere ecologica la rete elettrica, abbiamo bisogno di innovazioni tecnologiche. E quando si parla di passare all'energia verde, la natura è senz'altro la miglior fonte d'ispirazione.

Attualmente stiamo esplorando la possibilità di generare energia dal vento, dall'acqua e dalla luce solare. Queste fonti rinnovabili sono scalabili ed economicamente sostenibili per circa due terzi dell'approvvigionamento energetico mondiale. Tuttavia, senza un utilizzo a breve di tecnologie per l'energia rinnovabile, fattori quali la crescente domanda di energia e l'aumento della popolazione potrebbero vanificare la decarbonizzazione. 

Gli esperti stanno anche lavorando incessantemente per trovare nuove idee. Una delle piste più promettenti ora oggetto di ricerca è la raccolta di energia generata dalla differenza di temperatura oceanica tra l'acqua in superficie e in profondità, detta energia talassotermica o conversione di energia termica dell'oceano (OTEC, ocean thermal energy conversion). Questa fornisce un'energia costante e continua, che non necessita di stoccaggio. Anche se la prima centrale di questo tipo risale al 1996, l'energia talassotermica è considerata tuttora una tecnologia emergente.

Sfruttare il ciclo idrico e i giorni di pioggia potrebbe essere un altro modo per aumentare il nostro utilizzo di energia rinnovabile. Dalla pioggia è possibile generare elettricità grazie alla vibrazione delle gocce d'acqua che cadono su una speciale superficie (detta materiale piezoelettrico, come il quarzo) che può catturare l'energia cinetica. Finora gli esperti non sono riusciti a far produrre alle gocce una quantità d'energia significativa, ma ci stiamo arrivando. Una nuova ricerca ha trovato un metodo in grado di creare una carica sufficiente con una singola goccia di pioggia, acqua corrente o marina, per fornire energia a 100 lampadine a LED.

Le fonti di energia rinnovabile come quella eolica o solare non possono produrre elettricità in maniera costante e continua. Ecco perché stiamo cercando nuovi modi per accumulare energia verde, utilizzabile quando il vento o la luce solare scarseggiano. Come i volani a levitazione. Costruire questi volani, che possono ruotare senza perdita di energia, rappresenta una possibile soluzione di accumulo. Il volano, finché gira, immagazzina l'energia che l'ha avviato all'origine, la quale potrà poi essere convertita in elettricità, al bisogno. 

Tutte queste idee sono esempi convincenti di quello che la natura può fornirci. Sono la prova che l'ispirazione e le soluzioni reali sono molto più a portata di mano e che siamo sulla buona strada per creare una rete di energia completamente rinnovabile e guidare auto elettriche veramente sostenibili.

Argomenti correlati

Ricarica verde: modi per contribuire alla transizione energetica

La transizione verso l'energia verde sta assumendo un ruolo centrale nel percorso verso la neutralità climatica. Per consentire questa transizione, è chiaro che i governi, le imprese e le istituzioni accademiche hanno la più grande fetta di responsabilità. Ma non sono solo loro. Prendendo misure a livello individuale, ognuno di noi può realizzare un cambiamento di paradigma.

Non perderti le ultime novità Polestar

Le nostre newsletter sono un concentrato vitaminico di tutte le fantastiche novità Polestar: notizie, eventi, informazioni sui prodotti e altro.

Iscriviti
Polestar © 2022 Tutti i diritti riservati
Cambia località: