Google I/O: opinioni degli sviluppatori

Siamo entusiasti della Polestar 2 per diverse ragioni. Una delle principali è il suo sistema operativo: Android Auto con Google Maps, Assistente di Google e Google Play Store, che verrà d'ora in poi installato di fabbrica su tutti i veicoli Polestar.

Non ho mai visto un sistema simile. Le mappe sono fantastiche, con icone grandi, non distraggono. È così che dev'essere.
Harjot Singh, sviluppatore front end di Zaio

Immaginavamo che anche gli sviluppatori sarebbero stati entusiasti. Questo rappresenta una nuova fase per l'esperienza digitale a bordo di un'auto, con un sistema operativo nativo e pronto per il futuro al tempo stesso. È come il Klondike prima della corsa all'oro. Questo sistema operativo è una miniera d'oro.

Perciò l'abbiamo portato al Google I/O, per farne testare le funzionalità agli sviluppatori. Abbiamo inoltre creato un portale dedicato e un Emulatore Polestar per consentire loro di verificare esattamente come funzionerebbero i loro codici a bordo della Polestar 2. Ecco come hanno reagito alcuni di loro:

"Non ho mai visto un sistema simile. Le mappe sono fantastiche, con icone grandi, non distraggono. È così che dev'essere."
-Harjot Singh, sviluppatore front end di Zaio

"Ha un design veramente pulito e intuitivo. È facile accedere alle funzioni più utilizzate."
-Antti Turunen, architetto software senior di Nitor

"Il sistema a quattro riquadri è migliore di ciò che offrono molti altri fabbricanti. È molto più facile da usare di una rotellina di scorrimento o un touchpad. Fa piacere vedere che (Polestar) evita di infilare una tonnellata di funzioni nella schermata principale."
-Zhang Zhiguang, studente di design alla San Jose State University

"È davvero entusiasmante vedere (il SO sulla Polestar 2), perché l'ecosistema Andoid è talmente aperto. Questo è il futuro."
-Christopher Ellwood, sviluppatore di Mindbody

"Ciò che ha fatto (Polestar) è davvero intelligente, in termini di design. In realtà non servono tante funzioni mentre si guida."
-Riku Kalander, ingegnere del software di Nitor

Argomenti correlati

La fine dell’inizio

Da oggi, 24 giugno, Polestar è quotata al Nasdaq di New York con il ticker PSNY. In questo modo possiamo invitare gli azionisti, e anche i nostri clienti, a unirsi a noi nel viaggio verso performance elettriche più sostenibili. Questa è la conferma che Polestar ormai è cresciuta. Una fine dell’inizio. E l’avvio di qualcosa di più grande.

Non perderti le ultime novità Polestar

Le nostre newsletter sono un concentrato vitaminico di tutte le fantastiche novità Polestar: notizie, eventi, informazioni sui prodotti e altro.

Iscriviti
Polestar © 2022 Tutti i diritti riservati
Cambia località: