Beyond the Road: James Hou

Bentornato/a a "Beyond the Road", una serie di contenuti in cui mettiamo in evidenza le storie dei proprietari e delle proprietarie di Polestar di tutto il mondo. Per il secondo episodio, abbiamo incontrato il designer UX James Hou per discutere di auto, design, del suo cane e di viaggi in tutto il mondo.

Esplorare il mondo insieme 

Il cielo è azzurro e l'oceano freddo quando James Hou arriva a Santa Monica, in California, insieme alla moglie Aki e al loro Yorkshire terrier di tre anni, Kuma. È qui per il primissimo Polestar Day e, come sempre quando viaggia, la sua famiglia è al suo fianco.

Nell'ultimo anno, James e la sua famiglia hanno viaggiato in Europa e in Asia prima di recarsi nel Golden State.

"Esistono una miriade di culture, persone e tipi di cibo interessanti e l'unico modo per sperimentare appieno queste cose è viaggiare. Per questo cerchiamo di farlo il più possibile", racconta James.

Sebbene questo sia il loro primo viaggio a Los Angeles, non è la prima volta che James e la sua famiglia lasciano la loro città natale, la vivace metropoli di Toronto, per recarsi a un evento di Polestar. La passione di James per i viaggi (e per Polestar) ha condotto James e la famiglia a spuntare molte destinazioni dalla lista dei posti da visitare, tra cui la mecca del minimalismo scandinavo, Copenaghen, in occasione dell'evento di lancio della Polestar 3 nel 2022.

Il suo cane giramondo, Kuma, un Yorkshire terrier, ha partecipato sia al lancio di Copenaghen che al Polestar Day e sembra apprezzare i viaggi. Da quando i suoi padroni hanno installato un sedile per cani sul retro della loro Polestar 2, anche lui può godersi il panorama guardando fuori dal finestrino del sedile posteriore.

James Hou, his wife Aki and their yorkshire terrier Kuma posing for a photo at Ocean Park, Santa Monica.
Happy dog with big ears wearing a black dog coat.
Quest'auto tira fuori il meglio di me ed è per questo che la amo.
James Hou, proprietario di una Polestar 2
Il design per un designer

Con un background nel design industriale e un occhio attento ai dettagli, James apprezza tutti i tipi di design, dall'arredamento all'architettura, fino al settore automobilistico. Ma è nell'ambito della UX che attualmente si guadagna da vivere.

James lavora come Senior Product Designer presso Nanoleaf, un'azienda all'avanguardia nel campo dell'illuminazione sostenibile che offre prodotti per la domotica. Nel suo ruolo, James si occupa di migliorare l'esperienza dei prodotti digitali dell'azienda, come l'app e altre piattaforme digitali.

Il design è anche uno dei motivi per cui James ha deciso di acquistare una Polestar.   "Il minimalismo e il design scandinavo sono una delle ragioni principali per cui ho optato per una Polestar. E la telecamera a 360 gradi. Non riesco a immaginare la mia vita senza quella telecamera", afferma entusiasta. "Quest'auto tira fuori il meglio di me ed è per questo che la amo".

Incontrare persone che la pensano allo stesso modo

Il rapporto di James con Polestar è iniziato molto tempo fa. Si è interessato al marchio molto prima che le auto circolassero sulle strade e svolge un ruolo attivo nella comunità dei titolari di Polestar.  Così, quando la community ha organizzato un incontro di titolari di Polestar 2 a Toronto, James era presente.

"È stato interessante vedere cosa ha unito tutti, cosa piace dell'auto e cosa si cerca di fare con essa", commenta James. "È stato davvero bello incontrare tutti".

L'auto si è rivelato un argomento di conversazione anche al di fuori di questi incontri della community. Dopo averla vista circolare per le strade di Toronto, la gente si ferma a chiedergli informazioni sul marchio e sul suo design.

"A volte mi sento un ambasciatore del marchio perché amo così tanto quest'auto. Non mi faccio problemi a trascorrere 30 minuti per spiegare il marchio, il design e il fatto che i materiali sono vegani", afferma James con orgoglio. Amo condividere con le persone le informazioni sul marchio Polestar e sull'auto".

Aspettative vs. realtà

In vista dell'evento Polestar Day, James era entusiasta soprattutto dei ride-along e della possibilità di provare di persona la futura gamma di modelli. E non è rimasto deluso.

"Direi che il punto forte del Polestar Day è stato entrare in contatto con altri proprietari di Polestar e con i progettisti, gli ingegneri e gli innovatori che stanno dietro le quinte. È stato particolarmente interessante conoscere le sfide, la creatività e la tecnologia nello sviluppo dell'auto che tutti amiamo", racconta James. "Non vedo l'ora di vedere le nuove auto circolare sulla strada e di partecipare ad altri eventi come questo".

La passione alimenta la nostra azienda e i nostri clienti. Siamo fortunati ad avere persone così vivaci alla guida delle nostre auto. 

Argomenti correlati

Tanja Sotka approaching her Polestar 2.

Beyond the Road: Tanja Sotka

Benvenuto/a al terzo episodio di "Beyond the Road", una serie di contenuti in cui mettiamo in evidenza le storie dei proprietari di auto Polestar di tutto il mondo. In questo episodio abbiamo incontrato l'agente immobiliare Tanja Sotka nei paesaggi remoti e sereni della Lapponia finlandese, dove trova conforto e dove ama vivere.